CONTATTACI0421.276795
0421.271091
EMAILufficio@consorziosavo.it
info@pec.consorziosavo.it
ORARILun-Ven: dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30
Sabato 08.30 - 12.30
COME RAGGIUNGERCIVedi la mappa

News

  |   News

AUMENTI ACCISE DAL 1° MARZO 2014


Aumenti aliquote di accisa sulla benzina, benzina con piombo e gasolio usato come carburante e imposta di consumo sugli oli lubrificanti

La Determinazione del Direttore dell’Agenzia delle dogane n. 145733 del 23 dicembre 2013, pubblicata nel sito internet della Agenzia delle dogane, dispone con decorrenza dal 1° marzo 2014 fino al 31 dicembre 2014 un aumento delle aliquote di accisa sulla benzina, benzina con piombo e gasolio usato come carburante, nella misura di euro 2,40 per mille litri di prodotto.

Detto aumento è conseguente al disposto dell’articolo 61, comma 1, lett. e) del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia”, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013 n. 98, vedi nostra circolare n. 88 ER del 3 dicembre 2013. Di conseguenza, le aliquote di accisa verranno così variate:

-Benzina e benzina con piombo passerà da euro 728,40 per mille litri ad euro 730,80 per mille litri;

-Gasolio usato come carburante passerà da euro 617,40 per mille litri ad euro 619,80 per mille litri;

-Benzina impiegata in lavori agricoli, orticoli, etc..(Tabella A, punto 5 del D.Lgs. 504/95 corrispondente al 49% aliquota normale)passa da euro 356,916 per mille litri ad euro 358,092 per mille litri;

-Gasolio impiegato in lavori agricoli, orticoli, etc..(Tabella A, punto 5 del D.Lgs. 504/95 corrispondente al 22% aliquota normale)passa da euro 135,828 per mille litri ad euro 136,356 per mille litri.


Come di consueto, il maggior onere riferito al citato aumento di aliquota di accisa sul gasolio usato come carburante viene rimborsato nei termini ed alle condizioni previste dalla specifica normativa, limitatamente agli esercenti le attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate nonché agli esercenti l’attività di trasporto di persone menzionati all’articolo 5, commi 1 e 2, del decreto-legge n. 452/2001, convertito, con modificazioni, nella leggen. 16/2002.

Con la nota n. RU 150836 del 24 dicembre 2013 l’Agenzia delle dogane ricorda che l’art. 14, comma 1, del decreto-legge 8 agosto 2013, n. 91, recante “Disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione, e il rilancio dei beni e delle attività culturali e del turismo”, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 ottobre 2013, n. 112, ha disposto una variazione in aumento dell’imposta di consumo sugli oli lubrificanti di cui all’allegato I al testo unico approvato con il D.Lgs. n. 504/95.

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2014, l’imposta di consumo sugli oli lubrificanti è stata incrementata da euro 750,00 ad euro 787,81 per mille chilogrammi.