CONTATTACI0421.276795
0421.271091
EMAILufficio@consorziosavo.it
info@pec.consorziosavo.it
ORARILun-Ven: dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30
Sabato 08.30 - 12.30
COME RAGGIUNGERCIVedi la mappa

News

  |   News

DEROGHE - DIVIETI DI CIRCOLAZIONE MEZZI PESANTI ANNO 2014

Il decreto del ministero dei Trasporti che stabilisce il calendario dei divieti di circolazione per i veicoli industriali con massa pari o superiore a 7,5 tonnellate prevede, come consueto, anche deroghe per determinati tipi di trasporti.

Le deroghe ai divieti di circolazione sono suddivise per categorie di veicoli e per tipologie di trasporto.
AGEVOLAZIONI PER CHI VIAGGIA ALL’ESTERO

Per tutti i veicoli che hanno la documentazione specifica che attesta la destinazione del trasporto possono anticipare di 2 ore la fine del divieto se partono dall'Italia verso un Paese estero e posticipare di 4 ore l'inizio del divieto per coloro che rientrano in Italia. In quest’ultimo caso vengono sempre prima le norme di guida, quindi se il camion ha un solo autista e se costui ha l'inizio del riposo giornaliero che coincide con il posticipo del divieto (quindi deve restare fermo), egli può utilizzare questa agevolazione al termine del suo periodo di riposo.

INTERMODALITÀ FERROVIARIA E AEREA

Possono anticipare di 4 ore la fine del divieto i veicoli che partono da alcune piattaforme intermodali e hanno una destinazione all'estero.

Il decreto elenca tali piattaforme: interporti di Bologna, Padova, Verona Quadrante Europa, Torino-Orbassano, Rivalta Scrivia, Trento, Novara, Domodossola e Parma Fontevivo; terminal intermodali di Busto Arsizio, Milano Rogoredo e Milano smistamento; aeroporti per l'esecuzione di un trasporto a mezzo cargo aereo.

Hanno diritto a questa agevolazione anche i camion che hanno origine da tali piattaforme e che trasportano all'estero unità di carico vuote (ossia container, casse mobili e semirimorchi), oppure che (anche scarichi) devono essere caricati su convogli ferroviari.

DEROGHE PER TIPOLOGIA DI CARICO

Deroghe che NON richiedono autorizzazione del prefetto
Trasporti di derrate alimentari deperibili in regime ATP e quelli di altri prodotti deperibili, ossia: frutta ed ortaggi freschi; carni e pesci freschi; fiori recisi; animali vivi destinati alla macellazione o provenienti dall'estero, nonché i sottoprodotti derivanti dalla macellazione degli stessi; pulcini destinati all'allevamento; latticini freschi; derivati del latte freschi; semi vitali.
La deroga – che vale per l'intero periodo del divieto – è valida a condizione che i veicoli abbiamo un cartello rettangolare (50x40 cm) che riporta la lettera "d" su fondo verde, che deve essere fissato sui fianchi e sul retro del veicolo.

Deroghe che richiedono l’autorizzazione del prefetto
Le deroghe integrali ai divieti di circolazione che richiedono l'autorizzazione del Prefetto riguardano due categorie di trasporto: i prodotti deperibili diversi da quelli che non richiedono l'autorizzazione e i trasporti "di assoluta e comprovata necessità ed urgenza, compreso il trasporto legato alle lavorazioni a ciclo continuo".

In questo secondo caso, la condizione necessaria per ottenere l'autorizzazione è che siano "situazioni eccezionali debitamente documentate, temporalmente limitate e quantitativamente definite". I veicoli che viaggiano con l'autorizzazione del Prefetto devono montare, sui fianchi e sul retro, un cartello rettangolare (50x40 cm) che riporta la lettera "a" su fondo verde.
Per quanto riguarda i viaggi a vuoto in queste situazioni, il decreto precisa che sono concessi "unicamente nel caso in cui tale circostanza si verifichi nell'ambito di un ciclo lavorativo che comprenda la fase del trasporto e che deve ripetersi nel corso della stessa giornata lavorativa". L'autorizzazione va richiesta alla Prefettura della provincia di partenza del viaggio. Per i trasporti provenienti dall'estero, possono presentare la domanda anche i committenti e i destinatari della spedizione alla Prefettura della provincia di confine dove entra in veicolo in territorio italiano.

Camion che trasportano materiale esplosivo della Classe 1 ADR

Questi veicoli hanno un divieto aggiuntivo rispetto al calendario: dal 30 maggio al 14 settembre (compresi) è vietata la circolazione dalle 18:00 di venerdì alle 24:00 di domenica. I veicoli eccezionali e i trasporti in condizioni d'eccezionalità possono invece beneficiare delle disposizioni sugli anticipi e i posticipi dei divieti.